Translate

martedì 31 gennaio 2012



 LA CRIOLIPOLISI

Nuove Tecniche Per Modellare Il Corpo

 

 

Scoprire nuove tecniche per modellare il corpo è interessantissimo alle soglie della bella e nuova stagione.
Perchè un corpo sia così ben modellato e proporzionato tutti i medici sono d'accordo nell'affermare che ci vuole una sana dieta per modellare il corpo prima di intervenire con le nuove tecniche.

Le nuove tecniche per modellare il corpo sono la seconda fase di un percorso di bellezza che ogni donna intende fare.
La più recente e interessante tra le nuove tecniche per modellare il corpo è la criolipolisi, ovvero la riduzione del grasso grazie al freddo.
Tra le nuove tecniche proposte questa è rivoluzionaria ed è il frutto di attenti studi volti a calcolare con precisione tempi, temperature e modalità per far si che il freddo vada a colpire le cellule adipose senza danneggiare il tessuto circostante.

Tra le nuove tecniche per modellare il proprio corpo c'è la Bodytite la quale aiuta a ridurre i centimetri e a rassodare i tessuti, quindi oltre alla liposuzione classica o applicata al laser una soluzione sempre valida per un risultato in 3 d anche in punti difficili da raggiungere o quando c'è da aspirare un po' di più.

Tra le nuove tecniche per modellare il corpo c'è la cripolisi, tecnica non invasiva che non provoca dolore e non lascia cicatrici, è sempre efficace e può essere eseguita in tutte le stagioni.
Questa è una delle tecniche giuste per ridurre gli accumuli di grasso localizzato quando questi possono essere contenuti nella coppa di aspirazione.
L'apparecchiatura dispone di applicatori di due misure che possono essere ben usati per i fianchi, interno coscia e addome.
Il medico valuterà il caso singolo prima di proporre quali delle nuove tecniche per modellare il corpo sia più adeguata al caso singolo.

Un'altra delle tecniche per modellare il proprio corpo è quella che permette di ridurre il grasso in eccesso e contemporaneamente rendere più tonica la pelle rilassata.
Questa è una soluzione indicata per il trattamento dell'interno coscia o delle braccia, oltre che addome quando la presenza del grasso non è il solo problema.

Quando invece il tessuto adiposo è diffuso su un'ampia zona e la pelle non presenta cedimenti tra le nuove tecniche per modellare il corpo la più indicata è la liposuzione classica, pura e semplice oppure abbinata al laser.
In questo caso il chirurgo dopo aver studiato le aree da trattare inserisce una sottilissima cannula da una piccola incisione e procede all'aspirazione.
Per rompere le cellule di grasso usa la cannula eseguendo un movimento ad arco di violino.

http://stores.ebay.it/SUN-ESTETIC-STORE-Beauty-equipment 


Annullamento del decreto 110/2011: Il TAR del Lazio ha lasciato intendere di condividere l’eccezione di incompetenza sollevata da Confestetica, deciderà nel merito il prossimo 14 giugno

Confestetica, come noto, ha impugnato il decreto interministeriale n. 110/2011 emesso dal Ministero della Salute di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico per attuare l’art. 10 della legge n. 1/1990, aggiornando (dopo oltre 20 anni!!!) la lista dei macchinari utilizzabili dall’estetista e predisponendo solo oggi, nel 2011, le schede tecniche a corredo della lista
anzidetta.
Confestetica ha da subito evidenziato le problematiche connesse con il regolamento in questione, la cui entrata in vigore ha di fatto spazzato via 20 anni di progresso tecnico e di formazione dell’estetista, privandola di fatto di tutte le metodiche innovative per l’esercizio della propria attività.
E’ stato proposto quindi il ricorso al TAR del Lazio, ove ha assunto il numero 8214/2011 R.G., da parte degli avvocati dello studio Zunarelli & Associati (Prof. Avv. Stefano Zunarelli, Avv. Simone Cantarini e Avv. Franco Fiorenza) che hanno evidenziato diversi profili di nullità dell’atto impugnato, primo tra tutti la carenza di legittimazione in capo ai Ministeri ad adottare un regolamento nella materia in questione, alla luce del variato assetto costituzionale.
Il titolo V della Costituzione della Repubblica Italiana, infatti, con la legge costituzionale n. 3/2001 ha subito un radicale mutamento, essendo stato modificato integralmente il riparto di competenze tra lo Stato e le Regioni.
L’art. 117 della Costituzione, in modo particolare, dopo la riforma sopraccitata, prevede che le Regioni abbiano potestà regolamentare in via esclusiva nelle materie di legislazione concorrente, tra le quali vi sono la tutela della salute e le professioni. In tali materie, pertanto, una volta che lo Stato ha fissato i principi basilari tramite disposizioni generali ed astratte, spetta alle Regioni la facoltà esclusiva ad emettere regolamenti.
Nella vicenda che ci occupa, invece, lo Stato, vale a dire i Ministeri della Salute e dello Sviluppo Economico, ha emanato, con il decreto 110/2011, un regolamento in un settore, come quello dell’attività dell’estetista, che, in quanto attinente ad una professione, avrebbe dovuto essere emanato dalle Regioni, poiché rientrante tra le materie di legislazione concorrente.
All’udienza tenutasi in data 3 novembre 2011, gli avvocati di Confestetica hanno presenziato innanzi al TAR del Lazio chiedendo in via cautelare la sospensione dell’efficacia dell’atto impugnato sulla scorta delle eccezioni indicate in ricorso, previa prospettazione dei gravi danni a cui sarebbe andata incontro l’intera categoria, costretta a modificare costosi macchinari ovvero a dismetterli.
La discussione del ricorso è avvenuta unitamente a quello proposto da altra azienda del settore che aveva autonomamente impugnato il decreto 110/2011 sulla base di diversi motivi di diritto. In tale ricorso (n. 7877/2011 R.G.) si erano peraltro costituite anche CNA e Confartigianato le quali avevano chiesto, invece, il rigetto del ricorso e, di conseguenza, la conferma del decreto interministeriale.
Orbene, la Sezione Terza Ter del TAR del Lazio, investita del ricorso proposto da Confestetica, ha emesso in data 3 novembre 2011
l’ordinanza n. 8643/2011, depositata in data 4 novembre 2011, con la quale “considerato che le contestazioni mosse dalla ricorrente avverso il Regolamento impugnato, in relazione alla dedotta incompetenza del Ministero e in ordine ai requisiti restrittivi imposti con la limitazione all’utilizzo delle apparecchiature, involgono questioni che necessitano del doveroso approfondimento nella fase di merito; ritenuto che le esigenze cautelari rappresentate, inerenti al pregiudizio di carattere patrimoniale per aver investito sull’acquisto delle macchine, possono trovare adeguata tutela nella fissazione dell’udienza pubblica per la decisione del ricorso, ai sensi dell’art. 55, decimo comma, cod. proc. amm.” ha fissato “l’udienza pubblica del 14 giugno 2012 per la trattazione nel merito del ricorso, ai sensi dell’art. 55, decimo comma, cod. proc. amm.”.
Il decimo comma dell’art. 55 del Codice del Processo Amministrativo, richiamato dal TAR del Lazio nell’ordinanza, dispone che “il tribunale amministrativo regionale, in sede cautelare, se ritiene che le esigenze del ricorrente siano apprezzabili favorevolmente e tutelabili adeguatamente con la sollecita definizione del giudizio nel merito, fissa con ordinanza collegiale la data di discussione del ricorso nel merito”.
In buona sostanza, il TAR del Lazio, con il provvedimento emesso, ha lasciato intendere di condividere l’eccezione di incompetenza ad emettere il decreto 110/2011 sollevata da Confestetica, ritenendo opportuno fissare un’udienza per decidere direttamente l’intera causa, non solo la richiesta di provvedimento cautelare.
Il Tribunale Amministrativo, infatti, procede in questa maniera quando vi sono evidenti ragioni e motivi per annullare l’atto impugnato, passando direttamente al merito (che solitamente verrebbe affrontato dopo diversi anni dal deposito del ricorso).
Alla luce di tutto ciò, con cauto ottimismo, si potrebbe pertanto dire che nel mese di giugno prossimo il TAR del Lazio procederà verosimilmente all’annullamento del decreto interministeriale n. 110/2011 che, tuttavia, nel frattempo rimarrà comunque valido, non essendo stato sospeso. Confestetica, quindi, si attiverà presso le competenti sedi affinché, in questo periodo di vigenza del provvedimento le autorità preposte al controllo delle apparecchiature in uso alle estetiste tengano conto della decisione assunta dal TAR del Lazio e della futura caducazione del decreto.

http://stores.ebay.it/SUN-ESTETIC-STORE-Beauty-equipment

lunedì 30 gennaio 2012



Differenze tra vecchi e nuovi solarium e regole per la corretta esposizione 



Innanzitutto volevo sapere la differenza tra le vecchie lampade e le attuali (cosiddette a norma).

Si parla sempre di solarium in maniera generica ma ne esistono diverse categorie.
È un po’ come parlare di automobili: in circolazione ne esistono utilitarie, suv, nuove o di 20 anni senza manutenzione. I solarium prodotti oggi, dal punto di vista delle sicurezze elettriche e dell’emissione sono molto diversi da quelli di soli 10 anni fa. Si possono identificare tre grandi generazioni di solarium, quelli prodotti prima dell’avvento del marchio CE, ovvero immessi nel mercato fino al 1996 quelli costruiti nel dettato della Norma CEI EN 60335-2-27 e successive integrazioni e da ultimo quelli commercializzati successivamente al 23 Luglio 2007. Nel corso del tempo queste disposizioni hanno fatto sì che aumentassero progressivamente le sicurezze elettriche e meccaniche e diminuisse la potenza in termini di ammontare di radiazioni (RUV) emesse sull’utilizzatore. I solarium oggi commercializzati possono avere un’emissione massima intesa come somma di UVB + UVA uguale a 0,3 Watt/mq che equivale ad una capacità abbronzante massima uguale a quella del sole, al livello del mare in una giornata tersa, all’altezza dell’equatore.
Che differenza c’è tra le lampade a raggi uva e uvb? E quali sono più diffuse in Italia?
Non esistono lampade a uva o uvb. Tutte le lampade emettono entrambe le lunghezze d’onda poiché entrambe sono necessarie per la produzione e l’ossidazione della Melanina. 

Quale è il decalogo della corretta esposizione al quale attenersi (tempi, utilizzo di occhialetti, filtri solari, pressione della lampada)?
Le apparecchiature abbronzanti, nel momento in cui rispondono alle Norme imposte dalla Legge, non fanno altro che fornire alla pelle una luce realizzata con gli stessi identici elementi con cui si forma la luce solare. E’ pertanto scorretto, nel momento in cui il solarium sia a norma, pensare che vi siano delle differenze tra luce solare e luce prodotta da solarium; che la luce solare faccia bene mentre quella artificiale sia pericolosa e dannosa. Trattandosi della stessa “cosa”, luce solare e luce artificiale sono caratterizzate dai medesimi pro e contro: la giusta quantità fa bene, l’eccesso fa male. I costruttori per ogni modello prodotto sono tenuti a fornire dati molto precisi sull’utilizzo e le Estetiste a combinare queste indicazioni con il tipo di pelle dell’utente. Se quanto risulta dalla leggi in vigore è correttamente applicato fare un solarium e come esporsi al sole con un’estetista al fianco che ci consigli il corretto tempo di esposizione per assumere solo i benefici di un bagno di sole.
Bisogna però saper scegliere un istituto di qualità , quindi è bene :
Essere sicuri che l’addetto del centro si preoccupi della vostra pelle e vi indichi il giusto tempo di esposizione
Meglio ancora se l’addetto vi propone un programma di abbronzatura con almeno tre sedute, di diversa durata scadenziate con almeno due giorni l’una dall’altra
Il consiglio è quello di frequentare centri con apparecchiature nuove, o almeno che non abbiano più di 10 anni
Cercate di verificare se sono state correttamente mantenute (a volte qualcuno espone dei cartelli con le date delle ultime manutenzioni, un po’ come avviene per gli ascensori)
Verificate che le apparecchiature abbiano il marchio Ce e meglio, molto meglio, se hanno anche un marchio di qualità, come ad esempio il tuv o imq All’interno delle cabine devono essere esposte le dichiarazioni del costruttore sul solarium e le avvertenze generiche per una corretta abbronzatura
I solarium devono essere ben ventilati e non deve essere possibili toccare parti elettriche o in movimento e o vetri
Insomma la qualità va ricercata sia nella professionalità dell’addetto del centro che nell’apparecchiatura.
Detto questo, come per il sole, anche per il solarium
Gli apparecchi UV non devono essere utilizzati da persone che si bruciano senza abbronzarsi quando si espongono al sole, da persone che soffrono d’eritema solare, da bambini o da persone che soffrono di o hanno precedentemente sofferto di neoplasia cutanea o che sono predisposte a neoplasia cutanea.
Prima di una seduta abbronzante devono essere prese le seguenti precauzioni:
Rimuovere i cosmetici prima dell’esposizione e non applicare creme o prodotti non specifici
I soggetti trattati devono portare sempre gli appositi occhialini di protezione e non devono fissare l’emettitore: gli occhi non protetti possono subire infiammazioni superficiali e, in certi casi, la retina può essere danneggiata dopo un’esposizione eccessiva
Astenersi dall’esposizione durante i periodi in cui vengono assunti farmaci che aumentano la sensibilità alle radiazioni ultraviolette; in caso di dubbio, consultare il medico
Non esporsi al sole nello stesso giorno
Seguire le raccomandazioni sulla durata, gli intervalli fra le esposizioni che l’estetista vi fornirà combinando le caratteristiche della vostra pelle con quelle del solarium che utilizza
Non assumere posizioni inadatte al tipo del solarium
Seguire rigorosamente il programma d’esposizione raccomandato tenendo conto dei tempi e delle modalità di esposizione, degli intervalli fra le esposizioni e della sensibilità individuale della pelle
Far passare almeno 48 ore tra le prime due esposizioni
Il tempo di esposizione raccomandato per la prima seduta non deve essere superiore a quello indicato nelle tabelle previste per l’apparecchiatura che si utilizza
Prima della seduta abbronzante è necessario accertarsi di non aver fatto uso di farmaci che possono creare fotoreazioni allergiche: in ogni caso, qualora si siano assunti farmaci, è necessario chiedere il parere di un medico
Prima della seduta abbronzante la pelle deve essere pulita, senza creme o altri tipi di prodotti cosmetici, fatta eccezione per le apposite creme destinate all’utilizzo con uv
In caso di pelli particolarmente chiare (Fototipo 1 e 2) è necessario porre particolare attenzione, per le prime sedute, alle zone dei glutei e del seno. 

L’attuale normativa europea, recepita dall’Italia, garantisce il rispetto delle regole in ambito di valutazione del rischio e dell’uso di questi macchinari?
Nel nostro Paese c’è una differenza importantissima rispetto al resto dell’Europa ovvero che l’utilizzo esclusivo dei solarium è affidato alle Estetiste, la professionalità delle quali assieme alle indicazioni del costruttore, costituisce una garanzia aggiuntiva sul loro corretto utilizzo. In molti Paesi Europei la legge non prevede figure professionali qualificate per la gestione dei solarium. Spesso esistono centri abbronzatura completamente automatizzati, senza alcuna supervisione, in altri Paesi l’autorizzazione ad aprire un centro abbronzatura si consegue con corsi di abilitazione di poche centinaia di ore.
L’Italia però, ancora deve recepire completamente la Normativa Europea poiché i suggerimenti della Direzione Generale Della Commissione Europea per la Salute e la Tutela del Consumatore raccomandavano, dopo il 23 Luglio 2007, che tutti i paesi della Comunità avrebbero dovuto predisporre un periodo entro il quale il parco macchine esistente a quella data, doveva essere adeguato ai nuovi limiti massimi di emissione. Questo ancora non è stato fatto. C’è quindi una responsabilità delle Istituzioni che finisce per penalizzare tutto il settore dell’Estetica, spesso colpevolizzato ingiustamente.

I controlli delle Asl vengono fatti solo per verificare l’emissione di raggi della lampada e il corretto funzionamento, ma non l’utilizzo giusto o sbagliato che ne fanno i consumatori?
La maggior parte dei controlli effettuati dalle Asl sono di natura formale, ovvero rivolti alla verifica dei documenti che devono essere a disposizione del titolare del centro di Estetica: manuale di Uso e manutenzione, libretto di manutenzione, etichetta con numero matricola e marchio CE sul solarium, dichiarazione di conformità di irradianza e avvertenze per l’utilizzatore esposte in cabina.
Purtroppo sono ancora poche le Asl che intervengono con una misurazione reale dell’emissione, quando lo fanno solitamente sono affiancate dai tecnici dell’ARPA locale, dotati degli strumenti necessari. Il controllo sull’emissione garantirebbe l’attenzione, anche dei costruttori più piccoli al severo rispetto della Normativa e, conseguentemente ad apparecchiature sempre più sicure.



http://stores.ebay.it/SUN-ESTETIC-STORE-Beauty-equipment/SOLARIUM-RICAMBI-/_i.html?_fsub=2561408017&_sid=1001806087&_trksid=p4634.c0.m322


FERDINANDO GIORDANO, JIMMY BARBA, MARA ADRIANI E MARCELO FUENTES alla fiera dell’estetica a Roma 

lunedì, gennaio 30th, 2012
FIERA DELL’ESTETICA A ROMA - E’ in corso, nei pagiglioni della Fiera di Roma, la rinomata fiera dell’estetica che ogni anno si svolge nella capitale.
Nella giornata di ieri, domenica 29 gennaio 2012, alcuni personaggi noti al mondo del gossip hanno fatto visita alla mostra.
Noi di Sun Estetic Store eravamo presenti alla fiera ed abbiamo immortalato Ferdinando Giordano, ex concorrente del Grande Fratello noto anche per la sua love story, purtroppo finita, con Angelica Livraghi, Jimmy Barba anche lui personaggio del Grande Fratello 11, Mara Adriani, ex gieffina nota anche lei per la sua storia con Alberto nata all’interno della casa e conclusasi da poco e Marcello Fuentes, protagonista della trasmissione Uomini e Donne di Maria De Filippi.
I giovani, molto disponibili, hanno chiacchierato con i loro fan e non si sono sottratti  ai flash dei fotografi.








domenica 29 gennaio 2012

 

LUCI LED

Questo è un esempio di risparmio energetico del 90% 
che è possibile ottenere sostituendo le classiche lampadine alogene con delle lampadine led, ottenendo lo stesso tipo luce


http://stores.ebay.it/SUN-ESTETIC-STORE-Beauty-equipment/LED-/_i.html?_fsub=2827046017&_sid=1001806087&_trksid=p4634.c0.m322

sabato 28 gennaio 2012



FIERA ROMA: ROMA INTERNATIONAL ESTETICA 

(Nuova Fiera di Roma 28-29-30 Gennaio 2012)




Giunta alla sua quinta edizione, Roma International Estetica, è l’appuntamento che Fiera Roma dedicata alla bellezza e al benessere. Una tre giorni che si rivolge ai professionisti dell’estetica italiani e stranieri, con l’obiettivo di creare nuove opportunità di business, nuovi contatti e avanzare interessanti proposte per il futuro. Quest’anno inoltre la manifestazione Domenica 29 Gennaio aprirà anche al pubblico: per poter accedere alla manifestazione basterà registrarsi sull’apposita sezione del sito www.romainternationalestetica.it e richiedere l’invito. La kermesse diventa così un’autorevole vetrina finalizzata a far conoscere al cliente finale l’offerta professionale di prodotti, trattamenti, attrezzature e servizi. I settori rappresentati a Roma International Estetica sono quello dell’estetica professionale, quello delle unghie e del make up, e quello della medicina estetica.
Parlando di estetica professionale oggi, la kermesse capitolina è soprattutto sinonimo di qualità e varietà espositiva, con aziende altamente specializzate che – attraverso presentazioni, dimostrazioni e workshop negli stand – mostrano le soluzioni, i prodotti e le attrezzature più performanti offerti oggi dalla ricerca e dal mercato, in un’ottica di sano sviluppo di tutto il settore.
Come per la passata edizione nel padiglione dedicato alla bellezza e alla cura delle unghie, settore in pieno boom, saranno presentate le ultime tendenze di un mercato sempre in continua evoluzione. Qui, i maestri del make-up, esprimeranno tutta la loro creatività in uno spazio dedicato, con vere e proprie lezioni che riscuotono un enorme successo di pubblico. Il settore Nails non cessa di meravigliare soprattutto per la fantasia e l’inventiva degli “artisti” che vi operano: domenica 29 gennaio saranno premiati i lavori di nail art vincitori del contest “Iconic Nails” lanciato a dicembre attraverso la rivista Love Nails.
A partire dalla scorsa edizione si è scelto di inserire, all’interno della manifestazione, il comparto della medicina. Una scelta che si sta rivelando strategicamente indovinata perché si prevede che il settore della bellezza professionale nei prossimi anni avrà il maggiore sviluppo a livello di fatturato, sia per gli operatori che per i consumatori. Un intenso programma scientifico che propone un nuovo modo di concepire e praticare l’estetica vede protagonisti il Professor Pier Antonio Bacci e il Prof. Stefano Pompei che interverranno su temi di grande attualità, per raccontare l’evoluzione del mondo della bellezza e per far conoscere gli sviluppi e gli avanzamenti del settore condividendo le esperienze alla ricerca di nuovi canali di business. “Abbiamo deciso di inserire nell’ambito dell’evento, il settore dell’estetica medica presentando le innovazioni introdotte dal mondo medico-scientifico attraverso due giornate dedicate all’aggiornamento medico Ecm perché nel rappresentare il vasto settore dell’estetica non può e non deve essere tralasciato un segmento così importante. Crediamo infatti che sia giunto il momento di fare il punto sul rapporto che deve esistere fra i due mondi non antagonisti bensì complementari”. A parlare Gerarda Rondinelli, exibition manager di Roma International Estetica.
Come ogni anno, infine, il benessere di corpo e della mente saranno protagonisti a “Mondo Massaggio”, una zona del relax, dove operatori esperti di tecniche manuali, specializzati in trattamenti “scoperti” e appresi nei cinque diversi continenti, si esibiranno in dimostrazioni live delle più importanti tecniche di massaggio a fondamento olistico. Lo scopo è la crescita di professionalità, di confronto e di formazione di affermata professionalità nell’ambito personale e lavorativa, condividendo la conoscenza, in particolare quella del benessere. L’area Mondo Massaggio quest’anno è impostata in sessioni pratiche nelle quali si potranno sperimentare direttamente le tecniche proposte, l’attività degli operatori sarà finalizzata unicamente sullo sviluppo globale dell’essere umano, lo scopo è unificare la dimensione fisica a quella psicologica, attraverso il bilanciamento dei tre elementi (Organico, Cardiovascolare, Respiratorio), in armonia con la propria dimensione emotiva si ottiene una maggiore consapevolezza di sé e del proprio corpo migliorando la performance estetica. Ogni tecnica di massaggio sarà accompagnata da altre tecniche complementari, come preziosi Cristalli energetici o caldi tamponi avvolti da aromi profumati.
Approfondimento:
Camminare in bellezza
“Camminare in bellezza” è il contenitore di approfondimento a cura dal Prof. Pier Antonio Bacci, Direttore Scientifico di Roma International Estetica, con vari eventi che si svolgeranno nei tre giorni della manifestazione e con accredito ECM.
“Cellulite e dintorni” è in titolo del convegno previsto per Sabato 28 Gennaio, coordinato dal Prof. Bacci. Promosso dall’Accademia Italiana di Flebologia e Patologie Estetiche, l’evento vedrà una parte medica dedicata alla definizione, fisiopatologia e terapia della cosiddetta cellulite, con le sue connessioni sulla nutrizione, sull’endocrinologia, sulla fisioterapia, sulla flebolinfologia e sulle complicazioni che le varie terapie possono causare. Ci sarà anche una sessione pratica dedicata al trattamento delle gambe gonfie e agli effetti delle terapie con l’utilizzazione dell’energia luminosa. L’evento vedrà la partecipazione di ricercatori, endocrinologi, medici estetici, flebolinfologi, nutrizionisti, chirurghi e fisioterapisti, assieme a giornalisti, avvocati e politici.
Domenica 29 Gennaio, sempre il Prof. Pier Antonio Bacci coordinerà un convegno intitolato “Estetica termale e Fisioterapia del Benessere” in cui verranno presenterati trattamenti medico chirurgici mini invasivi per varici e varicosità, capillari e lipodistrofia, oltre a trattamenti di medicina estetica termale con un corso pratico sulle tecniche di linfodrenaggio manuale ed elastocompressione.
Lunedì 30 Gennaio infine “Ringiovanimento del Volto” sarà coordinato dal Prof. Stefano Pompei; si tratta di un convegno che parlerà di come la medicina estetica e la chirurgia plastica , in anni recenti, sono divenute sempre più simbiotiche e complementari tra loro. Obiettivo della giornata dedicata al tema del ringiovanimento del viso è l’ intento di coniugare carature professionali ed esperti credibili che facciano il punto realistico su tecniche, prodotti e apparecchiature medicali, non solo evidenziandone le potenzialità ma anche limiti e possibili complicanze. Medicina estetica e chirurgia che ridefiniscono quindi i propri ruoli valorizzandone attraverso il confronto scientifico e l’aperta discussione le comuni finalità nel campo del benessere.
Oltre a questi importanti incontri con richiesta di crediti ECM, Domenica 29 Gennaio si svolgeranno due interessanti tavole rotonde: dalle 11.00 alle 13.00 “LA DONNA E IL SUO SENO” una tavola rotonda scientifico-divulgativa sui problemi della donna colpita da patologie del seno, il rispetto della femminilità è un diritto assoluto di colei che è la più grande espressione del mistero della Vita. Importanti malattie possono colpire struttura, funzione ed estetica del seno, ma tutti gli operatori dedicati, ciascuno nei propri ruoli e competenze, devono lavorare affinché una donna possa non solo sentirsi, ma essere: “Donna per sempre”. Dalle 15.00 alle 17.00 poi “LE SMAGLIATURE”, una tavola rotonda scientifico-divulgativa, aperta a operatori medici e non medici dell’estetica e del benessere, su diagnosi, terapia e trattamento estetico del più grande inestetismo femminile e maschile: le smagliature. Saranno trattate tutte le metodologie utilizzate, come le novità della biodermogenesi e della biodermolipoasi che hanno rivoluzionato il modo di trattare le smagliature con tecniche non invasive.
PROGRAMMA ROMA INTERNATIONAL ESTETICA (FIERA ROMA 29- 30-31 GENNAIO 2012) :
CAMMINARE IN BELLEZZA – Direzione Scientifica: Pier Antonio Bacci
Eventi scientifici e divulgativi dedicati all’aggiornamento professionale per operatori medici e non medici dell’estetica e del benessere, nonché cultori della materia. Per alcuni eventi sono richiesti crediti ECM.
Sabato 28 Gennaio presso la Sala Centrale si terrà “CELLULITE E DINTORNI” il cui responsabile scientifico sarà il Prof. Pier Antonio Bacci (Richiesti Crediti ECM); un corso di aggiornamento su diagnosi e terapia della cosiddetta cellulite e degli inestetismi del tessuto adiposo Discussant: Claudio Allegra, Emanuele Bartoletti, Corradino Campisi, Maurizio Valeriani
ore 9.45-13.00 “Come fare la diagnosi della cellulite”
La sessione discuterà classificazione, fisiopatologia e visita clinica, assieme a nutrizione, sovrappeso e postura. Sarà evidenziata l’importanza della matrice interstiziale e dell’endocrinologia per i processi d’invecchiamento dei tessuti. Un’ora sarà dedicata agli interventi preordinati e alla discussione
ore 13.00-14.00 Pausa-Lunch
ore 14.00-17.00 “Come trattare cellulite e sovrappeso”
La sessione discuterà le varie terapie tradizionali, come mesocarbossiterapia, radiofrequenza, laser, fisioterapia estetica, dermocosmetica e medicina termale. Saranno evidenziate le recenti opportunità offerte dall’ossigenoterapia e dall’irradiazione luminosa laser associata ad integrazione farmacologica. Un’ora sarà dedicata agli interventi preordinati e alla discussione
Fine del Corso e Consegna degli Attestati
Domenica 29 Gennaio presso la Sala Workshop si svolgerà “ESTETICA TERMALE E FISIOTERAPIA DEL BENESSERE” il cui responsabile scientifico sarà il Prof. Pier Antonio Bacci (Richiesti Crediti ECM); un corso di aggiornamento per medici, infermieri e fisioterapisti Discussant: Nicola Fortunati, Vincenzo Gasbarro, Annalisa Pizzatti, Claudio Sappino
ore 9.45-13.30 “ Varici, gambe gonfie e invecchiamento”
La sessione presenterà trattamenti medico chirurgici mini invasivi per varici e varicosità, capillari e lipodistrofia, oltre a trattamenti di medicina estetica termale con un corso pratico sulle tecniche di linfodrenaggio manuale ed elastocompressione. Un’ora sarà dedicata agli interventi preordinati e alla discussione.
Fine del Corso e Consegna degli Attestati
Domenica 29 Gennaio presso la Sala Centrale si svolgeranno:
dalle 11.00 alle 13.00 “LA DONNA E IL SUO SENO” una tavola rotonda scientifico-divulgativa sui problemi della donna colpita da patologie del seno, il rispetto della femminilità è un diritto assoluto di colei che è la più grande espressione del mistero della Vita. Importanti malattie possono colpire struttura, funzione ed estetica del seno, ma tutti gli operatori dedicati, ciascuno nei propri ruoli e competenze, devono lavorare affinché una donna possa non solo sentirsi, ma essere: “Donna per sempre”. I coordinatori saranno Pier Antonio Bacci e Stefano Pompei in collaborazione con Centri di diagnosi e cura, Enti, Organizzazioni sindacali e di volontariato
dalle 15.00 alle 17.00 “LE SMAGLIATURE” una tavola rotonda scientifico-divulgativa, aperta a operatori medici e non medici dell’estetica e del benessere, su diagnosi, terapia e trattamento estetico del più grande inestetismo femminile e maschile: le smagliature. Saranno trattate tutte le metodologie utilizzate, come le novità della biodermogenesi e della biodermolipoasi che hanno rivoluzionato il modo di trattare le smagliature con tecniche non invasive. Coordinatore sarà Silvia Betti. Discussant: Andrea Artigiani, Maurizio Busoni, Annalisa Pizzetti, Paola Pompei
Lunedì 30 Gennaio presso la Sala Centrale si terrà il convegno dal titolo “RINGIOVANIMENTO DEL VOLTO” il cui responsabile scientifico sarà il Prof. Stefano Pompei, un corso di aggiornamento per medici e chirurghi sulle metodiche di medicina e chirurgia plastica-estetica del volto (Richiesti Crediti ECM). Comitato Scientifico: Claudio Bernardi, Pier Francesco Cirillo, Luca Piovano
ore 9.45-10.45 “Come trattare il terzo superiore del volto”
Sarà discusso lo stato dell’arte e le tecniche più diffuse, come tossina botulinica, laser e fili di sostegno.
ore 11.00-13.00 “Come ringiovanire con trattamenti iniettivi e non”
Saranno discussi vantaggi e complicazioni di peeling, laser e biostimolazione, evidenziando anche l’importante ruolo dei trattamenti domiciliari.
ore 13.00-14.00 Pausa-Lunch
ore 14.00-15.45 “Come ripristinare i volumi del volto”
Saranno discussi i trattamenti con fillers, tessuto adiposo e tecniche chirurgiche di face lift.
BELLEZZA IN PIAZZA
Tutti i giorni, in Piazza Bellezza, si terranno incontri divulgativi per operatori e per il pubblico, per incontrare personalità, per informarsi e conoscere, viaggiando fra problemi, curiosità e soluzioni estetiche. Conducono i giornalisti Susanna Cutini e Alex Revelli
Sabato 28 Gennaio
Le sfere della bellezza: dedicato ai trattamenti eseguiti con la microvibrazione compressiva.
Le smagliature: per conoscere i trattamenti delle smagliature.
Ossigenazione dei tessuti: per conoscere le tecniche non invasive di rigenerazione tessutale.
Domenica 29 Gennaio
Donna e gravidanza: per conoscere i trattamenti da eseguire in gravidanza, un momento magico nella vita di ogni donna.
Il sorriso: un incontro sull’armonia della bocca, rughe e loro trattamento in un sinergismo fra i vari operatori.
Il mondo delle diete: un viaggio nel variegato universo della nutrizione
Tatuaggi e dintorni: come farli e come toglierli, rischi e pericoli
Rischi e complicazioni in estetica: un incontro per conoscere i possibili effetti collaterali
Lunedì 30 Gennaio
Ossigenazione dei tessuti: per conoscere le tecniche non invasive di rigenerazione tessutale.
La fisioterapia del benessere: un importante contributo a salute e benessere dei tessuti.
Premio “Roma International Estetica 2012”: nel 2011 il premio è stato assegnato a Carlo Alberto Bartoletti, Rosanna Lambertucci, Ivo Pitanguy e Nennella Santelli, anche quest’anno il premio sarà assegnato a personalità che si sono distinte nell’informazione, nella formazione o nella ricerca della bellezza.
NAILS MAGIC MOMENT
Tutti i pomeriggi, presso il Padiglione 13, tre differenti momenti dedicati al settore nails tesi a sottolineare la fantasia e l’inventiva degli “artisti” che vi operano.
Sabato 28 Gennaio
Premiazione del contest “Iconic Nails” indetto dal magazine bimestrale Love Nails
Il contest ispirato a “nails&icon”, una delle rubriche più seguite del magazine, propone a lettrici e followers di Love Nails, di mettersi mettersi alla prova reinterpretando attraverso la nail art lo stile delle icone più rappresentative della nostra epoca. Le aziende, sponsor tecniche del concorso, premieranno le tre vincitrici delle due categorie: “unghie naturali” e “ricostruzione unghie”. Un ringraziamento speciale a: Bosj, Gamax, Independent Nails, Ladybird house, O.P.I e Zoya
Domenica 29 Gennaio
Lace & Fun: nail look e abiti in pizzo
Dieci fra le più note aziende nails faranno sfilare le loro creazioni accompagnate da dieci look ideati da London in Paris, brand emergente dal tocco rock glam che lavora il pizzo in una scala cromatica squisitamente variopinta. La passerella sarà animata da un’atmosfera romantica, ricercata ma allo stesso tempo sorprendentemente moderna che anticiperà uno dei trend della prossima primavera/estate. Hair & make-up verranno curati dal make-up artist Paolo Pinna che interpreterà il mood sofisticato ed energico dello show. Si ringrazia Ska Shoes per la preziosa collaborazione.
Lunedì 30 Gennaio
La dimostrazione dell’areografista e illustratore Mario Romani
Ideatore del corso full immersion “Airbrush nail & body art design” Mario Romani collabora con scuole e centri di formazione ed estetici da svariati anni per diffondere l’arte dell’areografo in tutta Italia ma anche in Svizzera, Serbia, Usa, Argentina ecc. Tra i suoi clienti Mediaset, l’UEFA, Pasta Agnesi, la casa editrice londinese Caxton e Chaucer Press. Nel 2006 è stato insignito dell’award illustratori Italiani mentre dal 2008 è testimonial della Harder e Steenbeck, famosa azienda tedesca, leader mondiale nella produzione di aerografi. Il suo intervento sarà teso ha illustrare le molteplici potenzialità di questo strumento anche nel campo della nail art.
MAKE-UP!
I maestri del make-up, sempre “al lavoro”, esprimeranno tutta la loro creatività in uno spazio dedicato, con vere e proprie lezioni che riscuotono un enorme successo di pubblico. Paolo Pinna introdurrà i partecipanti al make-up con Aerografo, tecnica all’avanguardia richiesta nei servizi beauty ad alta definizione (HD) in cui è necessaria la massima precisione, ma sempre più utilizzata anche nel body painting e per il trucco del viso. Sul palco del padiglione 13, dimostreremo i principi di base della tecnica e i criteri di scelta dello strumento e dei prodotti da utilizzare con tanti consigli su come incorporare l’Aerografo nelle applicazioni tradizionali di make-up.
MONDO MASSAGGIO
Come ogni anno, il benessere di corpo e mente saranno protagonisti a Mondo Massaggio, la zona del relax, dove operatori esperti di tecniche manuali, specializzati in trattamenti “scoperti” e appresi nei cinque diversi continenti, si esibiranno in dimostrazioni live delle più importanti tecniche di massaggio a fondamento olistico. L’area Mondo Massaggio quest’anno è impostata in sessioni pratiche nelle quali si potranno sperimentare direttamente le tecniche proposte.